Epicondilite e onde d’urto: la cura definitiva.

L’epicondilite è un’infiammazione della porzione laterale del gomito (la parte esterna) che si presenta come dolore localizzato e, a volte, irradiato fino al dorso della mano.

Questa patologia interessa la porzione mio-tendinea (zona muscolare adiacente al tendine) oppure la porzione tendinea; in entrambi i casi siamo di fronte ad una vera e propria tendinopatia inserzionale (infiammazione attorno alla zona dove il tendine si unisce all’osso).

L’insorgenza dell’epicondilite può essere dovuta a diversi fattori:

  • iper sollecitazione ripetuta del gomito (soprattutto in determinate attività sportive o lavorative durante cui si abusa di gomito, polso e mano);
  • iper sollecitazione con sovraccarico (quando ad esempio si sbaglia ad usare un peso per il quale non siamo pronti oppure compiamo un gesto lavorativo nuovo e ad alto impatto)
  • Traumi del gomito.

A livello scientifico la terapia d’elezione per risolvere dolore e infiammazione sono le onde d’urto.

Onde d’Urto ed Epicondilite: perché funzionano?

In letteraura viene affermato che il trattamento con onde d’urto ha un successo dell’80%.

Come funziona così tanto? e di preciso, come agiscono le onde d’urto?

Si tratta di onde acustiche ad alta energia trasmesse attraverso il contatto cutaneo del manipolo che, fa penetrare le onde dentro i tessuti in modo radiale.

Onde d'Urto per Epicondilite

Entrando in contatto con i tessuti infiammati, le onde riescono ad aumentare la vascolarizzazione locale favorendo l’apporto di sangue “buono e ossigenato”; tutto questo provoca una cascata di cambiamenti biologici all’interno delle cellule che inducono i processi riparativi.

La cavitazione (classico suono martellante delle onde d’urto) ,come dimostrato da studi scientifici mirati, è in grado di stimolare il tessuto biologico.

La loro efficacia dipende soprattutto dal fatto che sono capaci di attivare una nuova formazione di vasi sanguigni (neoangiogenesi).

Le Onde d’urto fanno parte di una terapia medica d’elezione a cui affidarsi quando il paziente non ha ottenuto nessun effetto e miglioramento significativo con altri trattamenti.

Quante sedute è composto un ciclo completo di Onde d’Urto?

In media, sono necessarie 3 sedute: in casi particolarmente gravi, per risolvere la patologia occorre aumentare il numero di cicli che verranno effettuati a distanza di un mese.

Le Onde d’Urto per l’Epicondilite, come per altre patologie, sono definite molto efficaci, soprattutto se abbinate a terapia manuale ed esercizi terapeutici personalizzati.

Onde d’Urto ed effetti collaterali

Questa terapia viene eseguita senza l’ausilio di anestesia non ha effetti collaterali significativi: al massimo si possono manifestare arrossamenti cutanei, gonfiore, sensazione di intorpidimento sulla pelle dell’area trattata e leggeri lividi. Le onde d’urto possono provocare dolore durante la loro esecuzione in quanto lavorano su una zona già infiammata.

Articoli recenti